Sardegna Contributi

 TUTTI I CONTRIBUTI E LE AGEVOLAZIONI FINANZIARIE PER LE IMPRESE IN SARDEGNA

Sostenere le Pmi che vogliono investire in ricerca e sviluppo. È la mission dello Sportello per le Imprese che il ministero dell'Istruzione sta per inaugurare e che gestirà un fondo rotativo da 450 milioni di euro.

Il decreto ministeriale è quasi pronto e dovrebbe vedere la luce nel giro di due settimane.

Per allora dovrebbe essere ultimato anche il secondo bando del Pon "Ricerca e competitività" 2007-2013 che destina 915 milioni di euro ai distretti tecnologici e ai laboratori pubblico-privati. Due iniziative che, se confermate, andrebbero incontro alla richiesta di fondi certi per la ricerca avanzata sabato scorso dal palco di Parma dalla presidente di Confindustria Emma Marcegaglia.


Sportello: per come è congegnato i suoi interlocutori naturali dovrebbero essere le piccole e medie imprese.

Tant'è vero che non ci sarà alcun bando a cui rispondere ma dovranno essere le singole aziende a presentare un progetto di ricerca (magari in collaborazione con atenei ed enti pubblici) e, su quello, chiedere un contributo rimborsabile in 10 anni a un tasso agevolato dello 0,5 per cento.

L'iniziativa riguarderà l'intero territorio nazionale e sarà finanziata con 450 milioni provenienti dal fondo per le agevolazioni alla ricerca 2009 (il cosiddetto Far).

Più tarato sui bisogni del Sud l'altro strumento che a viale Trastevere danno per imminente.

Il secondo bando da 915 milioni di euro del programma operativo nazionale (Pon) "Ricerca e competitività" 2007-2013.

Ripetendo il copione del primo bando - che valeva 465 milioni (più 100 milioni di risorse nazionali aggiuntive per il Centro-nord) ed è appena scaduto - a beneficiarne saranno anche stavolta le quattro regioni della "convergenza" (cioè con un Pil pro-capite inferiore al 75% della media europea): Calabria (160 milioni), Puglia (225 milioni), Sicilia (240) e Campania (290).

E anche stavolta potrebbe essere aggiunta una fiche di 100 milioni da destinare al Centro-nord.

La fetta più ampia andrà ai distretti tecnologici: 515 milioni di cui 300 per i dieci già esistenti.

I restanti 400 finiranno ai laboratori pubblico-privati. E, di questi, 300 andranno alle 25 strutture create in passato.

A quanto pare, le domande dovranno essere presentate dai «soggetti attuatori» di distretti e laboratori e riguardare due progetti di ricerca industriale (formazione compresa) con un costo compreso tra i 10 e i 25 milioni di euro.

Conteggiando due mesi dall'apertura del bando per la presentazione delle richieste e tre per la loro valutazione le prime anticipazioni di finanziamento dovrebbero arrivare entro il 2010.

Fin qui il Miur.

Più snello, ma con potenzialità comunque interessanti, il capitolo gestito dal ministero dello Sviluppo economico in tema di innovazione.

Uno dei prossimi strumenti a partire, anche se con dotazione molto limitata (60 milioni), sarà il fondo nazionale per l'innovazione dedicato ai brevetti. Lo strumento prevede la compartecipazione delle risorse pubbliche in operazioni cofinanziate e gestite da banche ed intermediari e finalizzate a sostenere progetti collegati a nuovi brevetti. In seguito a urna proroga richiesta dall'Abi, il termine di presentazione delle proposte da parte dei soggetti finanziari scadrà giovedì 15 aprile.

Più complicato il percorso per arrivare all'emanazione di nuovi bandi dici programma "Industria 2015".

Il rifinanziamento, per il quale si era studiato anche l'inserimento nel decreto incentivi, appare ancora incerto.

Al momento sono state completate le graduatorie per i bandi su Efficienza energetica (200 milioni), Mobilità sostenibile (180) e Made in Italy (280).

Va ancora a rilento però l'erogazione dei fondi alle imprese.

 

CONTATTI (consulenza gratuita)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo." target="_blank">EMAIL

email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

tel. 070-303623 - 348-3431979


COLLABORAZIONI PROFESSIONALI

CERCA

Internazionalizzazione: Programmi di inserimento sui mercati esteri

INVITALIA SMART & START

NUOVE IMPRESE INNOVATIVE

finanziamenti a tasso zero

fino a 1.500.000

smart.e.start

Chiedi informazioni

 

ISMEA AGRICOLTURA

FONDI EUROPEI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE
fino a 12.500.000 euro

 

FONDI BEI

FONDI.BEI

PER LE IMPRESE ITALIANE

Chiedi informazioni

 

NUOVA SABATINI

PIANO SULCIS

BDM Finanziamenti Agevolati con garanzia MCC

ALTRE REGIONI

VI INTERESSANO I CONTRIBUTI PER LE ALTRE REGIONI?

logo italia contributi

CLICCA E VEDI LE ALTRE REGIONI

 

CERCA

Iscriviti alla Newsletter