WW2016 1 250SARDEGNA: Lavoro, pubblicato l'avviso Welfare to work 2016.
Si tratta dell'azione di sistema finalizzata al reinserimento di "lavoratori svantaggiati" espulsi dal sistema produttivo sardo.
DESTINATARI: ex dipendenti di una serie di realtà produttive isolane che hanno terminato la loro attività in seguito alla crisi economica degli ultimi anni. In particolare i destinatari di Welfare to Work sono gli ex addetti del settore tessile, e gli ex dipendenti di una serie di società individuate negli Accordi istituzionali stipulati dall’Assessorato del Lavoro con le Organizzazioni sindacali il 23 marzo 2016 e il 15 giugno 2016. L’elenco dei nominativi dei lavoratori destinatari dell’avviso è a disposizione dei datori di lavoro, presso i Centri per l’Impiego (CPI) della Sardegna.
BENEFICIARI: sono i datori di lavoro che assumano a tempo indeterminato questi lavoratori.
CONTRIBUTO: Per gli imprenditori che li assumeranno con un contratto a tempo indeterminato è previsto un incentivo fino a 17.500 euro lordi composto da un bonus occupazionale e da una dote formativa.
DOMANDE: La procedura è a sportello. Le istanze possono essere trasmesse a partire dal 20 luglio, fino al 31 dicembre 2016.

Chiedi Informazioni

 

Sardegna: WELFARE TO WORK 2016

Logo

Richiedi un appuntamento a Cagliari

Richiedi un appuntamento in altre città

Richiedi informazioni

Sei un Commercialista? Collabora con noi​

 

TORNA WELFARE TO WORK.

È stato pubblicato oggi sul sito istituzionale della Regione l'Avviso Pubblico 2016 dell'azione di sistema finalizzata al reinserimento di "lavoratori svantaggiati" espulsi dal sistema produttivo sardo.

La misura, con una dotazione finanziaria di poco più di 2,8 milioni di euro, ha come destinatari gli ex dipendenti di una serie di realtà produttive isolane (individuati puntualmente in un elenco nominativo disponibile nei Centri per l’Impiego della Sardegna), che hanno terminato la loro attività in seguito alla crisi economica degli ultimi anni.

Per gli imprenditori che li assumeranno con un contratto a tempo indeterminato è previsto un incentivo fino a 17.500 euro lordi composto da un bonus occupazionale e da una dote formativa.

PROCEDURA

La procedura è a sportello: il finanziamento sarà concesso per le domande ritenute ammissibili secondo l’ordine cronologico di invio e fino all’esaurimento delle risorse disponibili.

DOMANDE

Le istanze possono essere trasmesse a partire da domani, 20 luglio, fino al 31 dicembre 2016.

DESTINATARI

I destinatari di Welfare to Work sono, in particolare, gli ex addetti del settore tessile, e gli ex dipendenti di una serie di società individuate negli Accordi istituzionali stipulati dall’Assessorato del Lavoro con le Organizzazioni sindacali il 23 marzo 2016 e il 15 giugno 2016.

  • L’elenco dei nominativi dei lavoratori destinatari dell’avviso è a disposizione dei datori di lavoro, presso i Centri per l’Impiego (CPI) della Sardegna.

BENEFICIARI

Beneficiari della misura sono i datori di lavoro che assumano a tempo indeterminato questi lavoratori.

I soggetti beneficiari del presente Avviso sono datori di lavoro che abbiano i seguenti requisiti

  • che abbbiano la sede legale e/o operativa nella Regione Sardegna al momento della richiesta di ammissione al contributo e dell’erogazione dell’incentivo;
  • che effettuino assunzioni a tempo indeterminato, a far data dalla pubblicazione dell' Avviso ed entro il 31/12/2016, di lavoratori espulsi dai processi produttivi aventi i requisiti indicato nell'avviso;
  • il cui rappresentante legale, al momento della presentazione della richiesta di ammissione al contributo, non sia dipendente dell’Amministrazione regionale sarda e degli Enti e Agenzie della Regione Autonoma della Sardegna.
  • Le agenzie di somministrazione possono accedere ai contributi esclusivamente per il personale assunto e utilizzato direttamente dalle agenzie stesse.
  • Pertanto non sono ammissibili tutte le assunzioni comunicate mediante modello UNISOMM ex D.M. (Ministero del lavoro) 30.10.2007.

GLI INCENTIVI

Welfare to Work è una misura concepita per dare risposte concrete alla ripresa imprenditoriale della Sardegna, dopo la durissima crisi economica degli anni scorsi, sollecitando la domanda di lavoro locale attraverso la promozione di un adeguato sistema di incentivi una tantum, rappresentati da un cospicuo bonus assunzionale e da una dote formativa.

  • In particolare, per ciascuna assunzione a tempo pieno e indeterminato e a tempo pieno dei lavoratori a cui è destinata la misura, è previsto un incentivo una tantum dell’importo massimo erogabile di 12.500 euro lordi.
  • In caso di assunzione a tempo indeterminato part time, tale importo sarà ridotto proporzionalmente al numero delle ore di lavoro.
  • Se risulta necessario un riallineamento delle competenze del lavoratore assunto, la misura prevede inoltre una dote formativa on the job, una tantum, dell’importo massimo erogabile di 5.000 euro lordi in favore dei datori di lavoro destinato a finanziare azioni formative di adattamento delle competenze (della durata minima di 60 ore e da erogare entro 6 mesi dalla data del contratto) a seguito dell’assunzione del lavoratore.

L’intervento è rivolto ai datori di lavoro in possesso dei requisiti che effettuino assunzioni di lavoratori a tempo indeterminato a far data dalla pubblicazione del bando fino al 31 dicembre 2016.

  • A tal fine i datori di lavoro dovranno dichiarare nella domanda di ammissione al contributo la data esatta di inizio del contratto di lavoro.
  • I lavoratori destinatari dell’Avviso Welfare to Work possono essere assunti con contratto di apprendistato purché lo stato occupazionale del lavoratore sia mantenuto per la durata di almeno 3 anni.

CONDIZIONE PER AMMISSIONE AI CONTRIBUTI.

Per accedere al contributo, i datori di lavoro in possesso dei requisiti, devono dichiarare:

  • - che l’assunzione del soggetto destinatario rappresenti un aumento netto del numero di dipendenti dell'impresa interessata rispetto alla media dei dodici mesi precedenti

oppure,ove non rappresenti un aumento netto,

  • che il posto o i posti occupati sono resi vacanti in seguito a dimissioni volontarie,
    invalidità, pensionamento per raggiunti limiti d'età, riduzione volontaria dell'orario di lavoro o licenziamento per giusta causa e non in seguito a licenziamenti per riduzione del personale.

Tutti i requisiti previsti e tutte le condizioni previste devono essere posseduti al momento della presentazione della domanda e devono sussistere al momento della erogazione del contributi.

  • Il diritto al contributo decade se i posti di lavoro creati non sono mantenuti per almeno 3 anni a partire dalla data delle assunzioni.

DOMANDA

Il contributo viene concesso ai beneficiari per assunzioni a tempo indeterminato di lavoratori, effettuate a far data dalla pubblicazione del bando fino al 31 dicembre 2016.

  • La domanda, oltre a tutti i documenti richiesti, dovrà essere inviata, a partire dal giorno successivo alla pubblicazione dell’Avviso ed entro il 31 dicembre 2016 secondo le modalità di invio e con la relativa documentazione indicate nell’Avviso.

MAGGIORI INFORMAZIONI

Chiedi
Informazioni
Chiedi
Appuntamento
a Cagliari
Chiedi
Appuntamento
in altre città
Sei un
Professionista?
Collabora con noi


DESIDERI RICEVERE INFORMAZIONI PERSONALIZZATE?

SERVIZO.RICERCA.AGEVOLAZIONIFINANZIARIE 1

Scopri di più sui
servizi in abbonamento


VI INTERESSANO AGEVOLAZIONI FINANZIARIE IN ALTRE REGIONI?

VISITA IL NOSTRO SITO NAZIONALE:  www.italiacontributi.it

Logo italiaContributi.it


Chiedi Informazioni
Per richieste di appuntamento urgenti potete contattarci direttamente al 328 8080996 - 340 1593 207


Iscriviti alla
Newsletter


© Copyright - ITALIA CONTRIBUTI S.R.L.
Tutti i diritti sono riservati
Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione.

Se vuoi ripubblicare questo articolo sul tuo blog o sito internet puoi farlo citando la fonte, inserendo la dicitura "Questo articolo è stato originariamente pubblicato sul sito web www.italiacontributi.it" e includendo un link attivo diretto alla pagina dell'articolo.

 

Lavoro, pubblicato l'avviso Welfare to work 2016. Mura: cospicui incentivi per chi assume, ottimisti sulla riuscita della misura
Pubblicato l'Avviso pubblico 2016 dell'azione di sistema finalizzata al reinserimento di "lavoratori svantaggiati" espulsi dal sistema produttivo sardo. La misura, con una dotazione finanziaria di poco più di 2,8 milioni di euro, ha come destinatari gli ex dipendenti di una serie di realtà produttive isolane che hanno terminato la loro attività in seguito alla crisi economica degli ultimi anni.
Lavorazione al telaio

CAGLIARI, 19 LUGLIO 2016 - Torna Welfare to Work. È stato pubblicato oggi sul sito istituzionale della Regione l'Avviso Pubblico 2016 dell'azione di sistema finalizzata al reinserimento di "lavoratori svantaggiati" espulsi dal sistema produttivo sardo. La misura, con una dotazione finanziaria di poco più di 2,8 milioni di euro, ha come destinatari gli ex dipendenti di una serie di realtà produttive isolane (individuati puntualmente in un elenco nominativo disponibile nei Centri per l’Impiego della Sardegna), che hanno terminato la loro attività in seguito alla crisi economica degli ultimi anni. Per gli imprenditori che li assumeranno con un contratto a tempo indeterminato è previsto un incentivo fino a 17.500 euro lordi composto da un bonus occupazionale e da una dote formativa. La procedura è a sportello: il finanziamento sarà concesso per le domande ritenute ammissibili secondo l’ordine cronologico di invio e fino all’esaurimento delle risorse disponibili. Le istanze possono essere trasmesse a partire da domani, 20 luglio, fino al 31 dicembre 2016.

"Welfare to Work è una misura che abbiamo già sperimentato in passato con ottimi risultati", dice l’assessore del Lavoro Virginia Mura. "Siamo fiduciosi e ottimisti sulla risposta dei datori di lavoro, che hanno a loro disposizione un consistente incentivo per assumere questi lavoratori. Siamo di fronte, tra l’altro, a persone che hanno esperienza, competenze e qualità, e che potranno certamente essere utili alle imprese in cui saranno impiegati. E dato che si tratta di un bando a sportello - conclude la titolare del Lavoro -, voglio anche rassicurare fin da oggi sul fatto che, se avremo una risposta tale da esaurire la dotazione finanziaria prevista, saremo disponibili a reperire altre risorse”.

DESTINATARI E BENEFICIARI- I destinatari di Welfare to Work sono, in particolare, gli ex addetti del settore tessile, e gli ex dipendenti di una serie di società individuate negli Accordi istituzionali stipulati dall’Assessorato del Lavoro con le Organizzazioni sindacali il 23 marzo 2016 e il 15 giugno 2016. L’elenco dei nominativi dei lavoratori destinatari dell’avviso è a disposizione dei datori di lavoro, presso i Centri per l’Impiego (CPI) della Sardegna. Beneficiari della misura sono i datori di lavoro che assumano a tempo indeterminato questi lavoratori.

GLI INCENTIVI– Welfare to Work è una misura concepita per dare risposte concrete alla ripresa imprenditoriale della Sardegna, dopo la durissima crisi economica degli anni scorsi (che ancora fa sentire i suoi effetti), sollecitando la domanda di lavoro locale attraverso la promozione di un adeguato sistema di incentivi una tantum, rappresentati – come detto - da un cospicuo bonus assunzionale e da una dote formativa.
In particolare, per ciascuna assunzione a tempo pieno e indeterminato e a tempo pieno dei lavoratori a cui è destinata la misura, è previsto un incentivo una tantum dell’importo massimo erogabile di 12.500 euro lordi. In caso di assunzione a tempo indeterminato part time, tale importo sarà ridotto proporzionalmente al numero delle ore di lavoro.
Se risulta necessario un riallineamento delle competenze del lavoratore assunto, la misura prevede inoltre una dote formativa on the job, una tantum, dell’importo massimo erogabile di 5.000 euro lordi in favore dei datori di lavoro destinato a finanziare azioni formative di adattamento delle competenze (della durata minima di 60 ore e da erogare entro 6 mesi dalla data del contratto) a seguito dell’assunzione del lavoratore.
INFORMAZIONI - La domanda, oltre a tutti i documenti richiesti, dovrà essere inviata, a partire dal giorno successivo alla pubblicazione dell’Avviso ed entro il 31 dicembre 2016 secondo le modalità di invio e la relativa documentazione indicate nell’Avviso. Per qualsiasi informazione gli interessati potranno contattare: l’Ufficio Relazioni con il Pubblico dell’Aspal (in Via Is Mirrionis, 195 a Cagliari, aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13; martedì e mercoledì dalle 16 alle 17, esclusi i festivi; recapito telefonico 070-6067039).