images/stories/sardegna.palazzo.regione.PIANO.SULCIS.gifSardegna, "Piano Sulcis", al via il bando sulla ricerca di base. Pubblicato l’invito a presentare progetti di ricerca fondamentale o di base per l’attuazione degli interventi nell'ambito della ricerca per il Piano Sulcis. 

L’obiettivo del bando, rivolto ad Università, Centri ed Enti di ricerca pubblici con la partecipazione di imprese private insediate nel Sulcis-Iglesiente, è quello di far emergere e potenziare le conoscenze e competenze tecnico-scientifiche endogene al contesto, incoraggiando la collaborazione di ricercatori afferenti alle diverse filiere della conoscenza in collaborazione con imprese private, su tematiche in linea con gli obiettivi Horizon 2020. 

I progetti, che dovranno tendere nei loro obiettivi alla valorizzazione dei beni materiali e immateriali presenti nel territorio del Sulcis- Iglesiente e prevedere lo svolgimento di parte delle attività in quel contesto, dovranno riguardare le seguenti aree: ambiente ed energia, turismo e beni culturali, agro-industria.

Il contributo pubblico, pari a 150.000,00 euro, verrà concesso dalla RAS-CRP nella misura dell'80% del costo complessivo del progetto.

Domande dal 22 febbraio e fino al 22 marzo 2016. (per maggiori informazioni)

 

SARDEGNA - PIANO SULCIS

 

PROGETTI DI RICERCA FONDAMENTALE O DI BASE

 
Pubblicato dal Centro regionale di programmazione l’invito a presentare progetti di ricerca fondamentale o di base per l’attuazione degli interventi nell'ambito della ricerca per il Piano Sulcis. 
 
  • Si tratta di un Bando di ricerca fondamentale o di base rivolto ad Università, Centri ed Enti di ricerca Pubblici con la partecipazione di imprese private insediate nel Sulcis-Iglesiente, in coerenza con gli orientamenti emersi dalla “Call for Proposal”, che garantiscano la valorizzazione dei beni materiali e immateriali presenti nel territorio del Sulcis-Iglesiente prioritariamente nei settori dell'ambiente, energia, turismo, beni culturali, e agroindustria al fine di rafforzare le basi tecniche e scientifiche nell' area di riferimento “Sulcis-iglesiente”.
  • I Progetti devono riguardare attività di ricerca di base ovvero, in coerenza con la definizione di cui alla Comunicazione della CE n. 2006/C 323/01 in materia di aiuti alla RSI, attività che mirano all'ampliamento delle conoscenze scientifiche e tecniche non connesse a specifici ed immediati obiettivi industriali o commerciali.
A tal fine il bando determina l’assegnazione di contributi a favore di progetti di ricerca di base proposti da:
  • Docenti o Ricercatori presso gli atenei sardi, statali o non statali, personale omologo delle Aziende Sanitarie e Ospedaliere della Sardegna, degli Istituti ed Enti pubblici di ricerca vigilati dal MIUR e Fondazioni di Ricerca, tutti con sede in Sardegna.

FINALITA'


L’obiettivo del bando, rivolto ad Università, Centri ed Enti di ricerca pubblici con la partecipazione di imprese private insediate nel Sulcis-Iglesiente, è quello di far emergere e potenziare le conoscenze e competenze tecnico-scientifiche endogene al contesto, incoraggiando la collaborazione di ricercatori afferenti alle diverse filiere della conoscenza in collaborazione con imprese private, su tematiche in linea con gli obiettivi Horizon 2020. 

SETTORI


I progetti, che dovranno tendere nei loro obiettivi alla valorizzazione dei beni materiali e immateriali presenti nel territorio del Sulcis- Iglesiente e prevedere lo svolgimento di parte delle attività in quel contesto, dovranno riguardare le seguenti aree: 
  • - ambiente ed energia 
  • - turismo e beni culturali 
  • - agro-industria. 

 

CARATTERISTICHE DEI PROGETTI

  • Ogni progetto di ricerca dovrà prevedere la partecipazione da un minimo di due imprese private ad un massimo di cinque.
  • Le unità di ricerca (da una a tre), ciascuna composta da almeno 3 figure - afferenti anche a più dipartimenti o Enti e/o imprese partecipanti debbono ricadere sotto la responsabilità scientifica di un docente o ricercatore e/o figura prevista nell'art. nell'art.1, comma 3. 

Sono, peraltro, possibili unità di ricerca (esclusa quella del coordinatore di progetto) afferenti a consorzi interuniversitari, purché il responsabile di unità presenti tutti gli altri requisiti indicati all'articolo 1.

  • Le imprese, a qualsiasi titolo inserite nel progetto, non potranno essere beneficiarie dirette di risorse che possano configurarsi come aiuto di stato
  • Il Coordinatore di progetto e i responsabili di unità di ricerca si impegnano a completare le attività presso le istituzioni e/o Enti indicati all'atto della presentazione del progetto stesso.
  • Il Coordinatore di progetto ha la responsabilità scientifica e organizzativa del progetto.
  • I progetti devono essere predisposti secondo le modalità previste dal Bando.
  • I Progetti di Ricerca di base devono essere realizzati entro 12 mesi dalla data di stipula della convenzione con la RAS-CRP.

 

CONTRIBUTO

Il contributo pubblico, pari a 150.000,00 euro, verrà concesso dalla RAS-CRP nella misura dell'80% del costo complessivo del progetto.
  • Il contributo complessivamente spettante sarà determinato sulla spesa effettivamente sostenuta per il progetto come rendicontata dal soggetto beneficiario e accertata dalla RAS-CRP.
  • Potranno essere imputati come cofinanziamento da parte dei soggetti beneficiari le spese di personale dipendente direttamente impiegato nell'attività di ricerca

DOMANDE

Le domande dovranno essere presentate on line attraverso la procedura informatica

  • a partire dal 22 febbraio
  • e fino alle ore 12 del 22 marzo 2016. 
 

VI INTERESSANO ALTRE AGEVOLAZIONI FINANZIARIE?

(per maggiori informazioni)

alt

PER RICEVERE UNA RISPOSTA SULLA PRE.FATTIBILITA' DELLA RICHIESTA COMPILATE ED INVIATE, SENZA NESSUN IMPEGNO, IL MODULO ON LINE

clicca quì per scaricare il modulo compilabile on line

se il collegamento non dovesse funzionare allora copiate ed incollate l'indirizzo sottostante sulla barra degli indirizzi del vostro browser: http://form.jotform.co/form/51353207277857

CLICCA QUI' PER RICHIEDERE UN APPUNTAMENTO PER UNA CONSULENZA PERSONALIZZATA