sardinia turismoLa Regione Sardegna, tramite l’assessorato regionale del lavoro, nell'ambito del programma operativo regionale Fse 2014-2020, ha pubblicato l’informativa preliminare relativa all’avviso pubblico “più turismo più lavoro”.
La finalità è quella di favorire l’offerta turistica del territorio attraverso la concessione di aiuti alle imprese del turismo ricettivo, in termini di aiuti all’occupazione, per garantire una maggiore stabilità dei lavoratori promuovendo sia la stipula di contratti stagionali più lunghi, ma anche trasformando i contratti da tempo determinato a tempo indeterminato o assumendo con contratti a tempo indeterminato sin dall'origine. 
L'Aiuto è rivolto alle imprese del turismo ricettivo che assumeranno lavoratori oltre il periodo usuale dei quattro mesi di alta stagione (giugno, luglio, agosto e settembre). 
Potranno usufruire dell’aiuto le imprese del settore del turismo ricettivo, con unità operativa ubicata in Sardegna. 
L’importo del contributo è determinato nel limite massimo di 40.000 euro per ciascuna impresa beneficiaria.
La procedura di concessione degli aiuti è “a sportello”. (per maggiori informazioni)

images/stories/AGEVOLAZIONI/richiedi_appuntamento.jpg

OGGETTO E FINALITA’ DELL’AVVISO

Con l’Avviso, di prossima pubblicazione, si tiene conto della rinnovata esigenza di promuovere l’occupabilità nei mesi della bassa stagione, di migliorare la capacità di adattamento delle imprese del turismo ricettivo sarde, di rafforzare la loro capacità nel proporre prodotti innovativi e concorrenziali sia sul mercato del turismo italiano che su quello internazionale, portando ad un miglioramento della competitività e all’ampliamento dell’offerta.

Ciò anche in considerazione del fatto che la crisi economica fa registrare una non trascurabile domanda di prodotti turistici a prezzi più contenuti, orientata verso opzioni di vacanza da trascorrere nella bassa stagione.

  • A tal fine si vuole incentivare l’offerta turistica del territorio attraverso la concessione di aiuti alle imprese del turismo ricettivo, in termini di aiuti all’occupazione, per favorire una maggiore stabilità dei lavoratori non solo promuovendo la stipula di contratti stagionali più lunghi, ma anche attraverso la trasformazione dei contratti da tempo determinato a tempo indeterminato o l’assunzione con contratti a tempo indeterminato sin dall’origine.
  • Questa iniziativa, programmata per il triennio 2016–2017–2018, ha l’obiettivo di promuovere attività utili alla crescita dell’economia regionale e al sostegno all’occupazione.

TIPOLOGIA DI INTERVENTO

L’Aiuto è rivolto alle imprese del turismo ricettivo che impiegheranno lavoratori oltre il periodo canonico dei quattro mesi di alta stagione (giugno, luglio, agosto e settembre).

I contributi previsti si configurano come Aiuto di Stato e devono, quindi, rispettare la normativa comunitaria vigente in materia.

L’incentivo può essere richiesto, a scelta dei datori di lavoro, ai sensi:

  • A) del Regolamento (UE) n.1407/2013 della Commissione Europea del 18 dicembre 2013, relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti “de minimis” (pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea del 24 dicembre 2013 alla serie L. 352);

oppure

  • B) del Regolamento (UE) N. 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014, che dichiara alcune categorie di aiuto compatibili con il mercato interno in applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato (Regolamento Generale di Esenzione per Categoria), pubblicato sulla GUUE L 187 del 26 giugno 2014, nel caso di lavoratori svantaggiati, molto svantaggiati o disabili.

REQUISITI

Le imprese del turismo ricettivo dovranno dimostrare di aver assunto, con contratto stagionale a tempo determinato (CO – tipo contratto A.02.00) ed a tempo pieno (CO – tipo orario F), ovvero con contratto a tempo indeterminato (CO – tipo contratto A.01.00), ed a tempo pieno (CO – tipo orario F) od a tempo parziale (CO – tipo orario V) le unità di personale per le quali verrà presentata la richiesta dell’Aiuto, che superando i mesi canonici della stagione turistica – giugno, luglio, agosto e settembre, per i quali non è prevista alcuna contribuzione da parte della Regione – indichino, per ciascun lavoratore interessato, l’estensione del contratto con riferimento ai singoli mesi di bassa stagione, che devono essere individuati.

  • Non sono previsti contributi per frazioni di mese.
  • Per avere diritto all’agevolazione del mese di bassa stagione (marzo, aprile, maggio) in cui si effettua l’assunzione la stessa dovrà avvenire entro il giorno 7 del mese.

CONTRIBUTO

Il contributo concesso sarà diversificato in base al tipo di contratto che le imprese attiveranno:

  • a) Contratti a tempo determinato ed a tempo pieno per la stagione 2016, che ricomprendano i mesi spalla di marzo, aprile, maggio, ottobre, novembre e dicembre:euro 600 per ogni mese spalla;

  • b) Contratti a tempo indeterminato a tempo pieno o parziale verticale (minimo al 60%), che mantengano l’occupazione per un periodo di almeno 36 mesi dalla data di assunzione: 

    euro 7.000 una tantum per assunzioni con contratti di lavoro a tempo indeterminato e per la trasformazione di contratto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato al momento dell’invio della nota di adesione. 

    Il contributo una tantum sarà pari a euro 14.000 nel caso di assunzione di lavoratori molto svantaggiati o nel caso di assunzione di disabili. 
    Tali importi si intendono rideterminati per i contratti stipulati a tempo parziale in relazione alla percentuale di lavoro prestato.

 

REGIME D'AIUTO

 

TIPOLOGIA LAVORATORE

TIPOLOGIA CONTRATTO 

 CONTRIBUTO

IMPORTO MASSIMO
DEL CONTRIBUTO

 

“de minimis”Reg (UE) 1407/2013 qualunque determinato 3.600 PER ISTANZA ANNUALE
“de minimis”Reg (UE) 1407/2013 qualunque indeterminato
7.000
UNA TANTUM
“de minimis”Reg (UE) 1407/2013 molto svantaggiato o disabile determinato 3.600 PER ISTANZA ANNUALE
“de minimis”Reg (UE) 1407/2013 molto svantaggiato o disabile indeterminato 14.000 UNA TANTUM
Reg (UE) 651/2014 art. 32: svantaggiato determinato 3.600 PER ISTANZA ANNUALE
Reg (UE) 651/2014 art. 32: svantaggiato indeterminato 7.000 UNA TANTUM
Reg (UE) 651/2014 art. 32: molto svantaggiato determinato 3.600 PER ISTANZA ANNUALE
Reg (UE) 651/2014 art. 32: molto svantaggiato indeterminato 14.000 UNA TANTUM
Reg (UE) 651/2014 art. 33: disabile determinato 3.600 PER ISTANZA ANNUALE
Reg (UE) 651/2014 art. 33: disabile indeterminato 14.000 UNA TANTUM

 

BENEFICIARI

Possono accedere all’Aiuto

  • le imprese del settore del turismo ricettivo,
  • con unità operativa ubicata in Sardegna,
  • titolari di partita Iva
  • ed in possesso dei requisiti specifici relativi al Regime di Aiuto prescelto (ovvero ad entrambi),
  • la cui attività principale o secondaria rientri all’interno delle seguenti categorie ATECO 2007:
55.10.00

 

Alberghi

 

55.20.10

 

Villaggi turistici

 

55.20.51

 

Affittacamere per brevi soggiorni,

case ed appartamenti per vacanze,

bed and breakfast,

residence

 

55.30.00

 

Aree di campeggio

e aree attrezzate per camper e roulotte

 

 

CONTRIBUTO

L’importo del contributo è determinato nel limite massimo di € 40.000,00 per ciascuna impresa beneficiaria.

Nel caso in cui l’impresa opti per il contributo in “de minimis” non dovrà superare il massimale di 200.000 euro, in cui devono essere ricompresi anche tutti gli altri eventuali aiuti a titolo di “de minimis” ricevuti dalla stessa “impresa unica”, nell’arco dell’esercizio finanziario in corso e dei due precedenti.

In alternativa al regime “de minimis” e su richiesta dell’impresa, possono essere concessi aiuti a favore di lavoratori svantaggiati, molto svantaggiati e con disabilità, ove ne ricorrano le condizioni oggettive, ai sensi degli artt. 32 e 33 del Regolamento (UE) N. 651/2014:

  • l’intensità degli aiuti a favore dei lavoratori svantaggiati e molto svantaggiati non deve superare il 50% dei costi ammissibili;
  • l’intensità degli aiuti a favore dei lavoratori con disabilità non deve superare il 75% dei costi ammissibili.

VI INTERESSANO ALTRE AGEVOLAZIONI FINANZIARIE?

(per maggiori informazioni)

alt

PRE.FATTIBILITA' DELLA RICHIESTA COMPILATE ED INVIATE, SENZA NESSUN IMPEGNO, IL MODULO ON LINE

clicca quì per scaricare il modulo compilabile on line

se il collegamento non dovesse funzionare allora copiate ed incollate l'indirizzo sottostante sulla barra degli indirizzi del vostro browser: http://form.jotform.co/form/51353207277857

CLICCA QUI' PER RICHIEDERE UN APPUNTAMENTO PER UNA CONSULENZA PERSONALIZZATA

 

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

CHIEDI.APPUNTAMENTO

IMPRESE SOCIALI

MISE IMPRESE SOCIALI 250

RESTO AL SUD

RESTO AL SUD INVITALIA

FINANZIAMENTO SU ANTICIPO FATTURE

anticipo fatture 90 in 48 ore

INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE

INTERNAZIONALIZZAZIONE FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI 250

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

NUOVA SABATINI TER 2017-2018

NUOVA SABATINI 2017 2018

LAVORAS

sardegna lavoras contributi per assunzioni

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

contributi alle cooperative 2018

sardegna contributi cooperative 2018

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO.2017.250

PRESTITO PER SCORTE E CAPITALE CIRCOLANTE

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 250X250

NO PROFIT IMPRESE SOCIALI, ONLUS

MISE ECONOMIA SOCIALE

INVITALIA SMART & START

Finanziamenti a Tasso Zero
fino a 1.500.000
IN ARRIVO

SMART.E.START.250

Chiedi informazioni

 

NUOVI CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0

FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

SARDEGNA PSR TUTTI I BANDI APERTI

SARDEGNA SOSTEGNO PSR TUTTI I BANDI APERTI

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

CONTRATTI DI INVESTIMENTO T4

SARDEGNA PROGETTI DI SVILUPPO CONTRATTI DI INVESTIMENTO T 4

SARDEGNA MUTUO PRIMA CASA

SARDEGNA PRIMA CASA

NUOVO PIANO PER LE IMPRESE

SARDEGNA NUOVO PIANO PER LE IMPRESE

FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

AIUTI PER PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO

AIUTI PER PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO

INVITALIA SELFIEMPLOYMENT

selfiempliement.Giovani.fino.29.anni

Aiuti per progetti di ricerca e sviluppo

AIUTI PER PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

Sviluppo Cooperative

sviluppo cooperative in Sardegna

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

RICERCA E SVILUPPO

sardegna ricerca e sviluppo

Cooperative Sociali

Sardegna cooperative sociali di tipo b

CREDITO DI IMPOSTA 45%

credito di imposta sud 45

 

Iscriviti alla Newsletter gratuita

BIOMED

SARDEGNA BIOMED

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

PIANO SULCIS

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

SERVIZI PER L'INNOVAZIONE

SARDEGNA.RICERCHE Servizi per lInnovazione nelle MPMI

Iscriviti alla Newsletter gratuita

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONII

RICHIEDI INFORMAZIONI

Internazionalizzazione: Programmi di inserimento sui mercati esteri

CERCA

SUPERAMMORTAMENTO 140%

super.ammortamento.140 2016

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISMEA NUOVO INSEDIAMENTO GIOBANI IN AGRICOLTURA

NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI

finanziamenti a tasso zero

fino a 1.500.000

ISMEA.NUOVO.INSEDIAMENTO.GIOVANI.AGRICOLTURA.250

Chiedi informazioni

 

Ismea: Subentro e Ampliamento in Agricoltura

FONDI EUROPEI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE
fino a 12.500.000 euro

 

FONDI BEI

FONDI.BEI

PER LE IMPRESE ITALIANE

Chiedi informazioni

 

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

BDM Finanziamenti Agevolati con garanzia MCC

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

ALTRE REGIONI

VI INTERESSANO I CONTRIBUTI PER LE ALTRE REGIONI?

logo italia contributi

CLICCA E VEDI LE ALTRE REGIONI

 

MOSTRA AGEVOLAZIONI VIGENTI

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Iscriviti alla Newsletter

CERCA

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI